Mal di testa e dolore e/o bruciore agli occhi

 

dolore-occhi-mal-di-testa

Occhi stanchi e mal di testa? Da cosa può dipendere? Molte volte ci sono cause davvero innumerevoli in grado di scatenare un mal di testa, partendo da un forte dolore agli occhi. Quando si riesce a capire la relazione tra questi due episodi fastidiosi, allora finalmente, si potrà trovare anche un rimedio utile per sconfiggere il mal di testa e contestualmente, il forte dolore agli occhi.

 

 

Le cause della relazione tra occhi stanchi e mal di testa

occhi-mal-di-testa

Tra i numerosi problemi agli occhi, che potrebbero causare un forte mal di testa, c'è la presbiopia. La presbiopia avviene quando c'è una diminuzione del potere di accomodazione dell'occhio e quindi, si hanno delle difficoltà a vedere gli oggetti vicini.

 

Un'altra causa molto comune per la relazione tra occhi stanchi e mal di testa, è lo strabismo ma anche altri problemi come l'astigmatismo e l'irrigidimento del cristallino:

  • lo strabismo è quando c'è una deviazione dell'asse dei globi oculari, che può essere costante, oppure comparire semplicemente quando si fanno determinati tipi di movimenti forzati;

  • l'astigmatismo è un difetto della vista che comporta una visione più o meno allungata degli oggetti;

  • irrigidimento del cristallino è un problema alla vista di tipo fisiologico, che comporta una minore elasticità dell'occhio.

 

A dire il vero però, ci sono anche altre motivazioni alla base di questa forte relazione tra bruciore agli occhi e mal di testa e quando si parla di questo fastidio generato proprio da un problema alla vista, allora si ha a che fare con un'emicrania oftalmica. Questo tipo di emicrania è connessa proprio ai disturbi della vista e quindi, si verifica quando si scatena un forte dolore alla testa a seguito della stanchezza degli occhi. E' bene però chiedere sempre un consiglio medico, in quanto, alla base della relazione tra occhi stanchi e mal di testa, ci potrebbe essere anche un problema di pressione interna, nonché la possibilità che ci sia stato un gonfiore nella struttura dell'occhio e di conseguenza, ci potrebbe essere stata una trasmissione di dolore connessa direttamente alla testa.

 

Quando e perché l'affaticamento degli occhi causa mal di testa

occhi-mal-di-testa-cause-rimedi

Quando c'è un lavoro combinato di cornea e lenti degli occhi, che servono a focalizzare l'immagine nella parte posteriore dell'occhio o meglio della retina, a volte ci si sottopone ad un forte stress.

Questo lavoro è un meccanismo delicato che si è protratto per molto tempo e può comportare un dispendio di energie molto forte. Proprio perché si sta lavorando tanto e si stanno affaticando gli occhi in questo meccanismo di messa a fuoco continua, alla fine si potrebbe arrivare ad avere una visione offuscata che a lungo andare, comporterebbe come conseguenza, anche un forte mal di testa. In generale però, per cercare di risolvere questa difficoltà, si potrebbe puntare ad una lente precisa e quindi un paio di occhiali costruiti ad hoc, per cercare di eliminare il problema alla fonte.

 

 

Quando l'ipermetropia causa occhi stanchi e anche mal di testa

La relazione che esiste tra il mal di testa e la ipermetropia è molto forte, perché solitamente questo tipo di problema visivo avviene quando si concentrano i raggi provenienti dal mondo esterno sulla retina. Però in chi soffre di questo tipo di disturbo potrebbe capitare che le immagini vengano focalizzate in un punto che va al di là della retina e questo potrebbe andare a comportare uno sforzo della vista eccessivo e di conseguenza, un mal di testa molto forte, la lacrimazione agli occhi ed un forte bruciore che peggiorerà soltanto il fastidio alla testa. Queste difficoltà di tipo fisiologico non aiutano a risolvere il problema del mal di testa. Anzi, di solito, possono addirittura comportare un aggravamento della vista e della sua qualità.

 

Dolore agli occhi e mal di testa: il glaucoma

A volte la malattia oculare detta “glaucoma”, causa forte mal di testa. Si tratta di una pressione tra gli occhi che non viene data in maniera adeguata, oppure aumenta in modo tale da mettere gli occhi in difficoltà nel loro meccanismo per visualizzare le immagini. È importante rivolgersi quindi a un medico anche perché il glaucoma, se non curato per tempo, rischia di creare un danno all'occhio ed al suo nervo di riferimento.

Esistono due tipi di glaucoma, quello “ad angolo di filtrazione aperto” e quello “ad angolo di filtrazione chiuso”:

  • il glaucoma ad angolo di filtrazione aperto, è quando la pressione intraoculare si accumula lentamente nel tempo e in generale, non ci sono dei sintomi, ma ci si troverà di fronte al problema da un giorno all'altro;

  • il glaucoma ad angolo di filtrazione chiuso, invece è una pressione intraoculare che si accumula più velocemente. Questa patologia, comporta un forte dolore, oltre anche ad altri sintomi, come nausea e vomito. In questo caso deve intervenire immediatamente un medico.

 

La relazione tra mal di testa e papilledema

Quando il nervo ottico viene aggredito da un tumore e quindi si gonfia per la presenza di liquidi in eccesso, si origina una sorta di edema papillare, o detto anche “papilledema”: tra i sintomi c'è un forte mal di testa e anche un addirittura il rischio di perdere la vista in maniera permanente. Anche se si sospetta una cosa del genere, bisogna agire con intervento tempestivo di un medico.

 

La stanchezza oculare e il mal di testa, i rimedi

mal-di-testa-bruciore-occhi

A meno che non ci siano altre cause patologiche, alla base di solito, il mal di testa connesso ai disturbi visivi è dovuto da una stanchezza di tipo oculare. Quando gli occhi vengono esposti per troppo tempo a degli schermi luminosi, oppure ci si è dedicati a lungo ad attività di visione o di lettura, è bene cercare di restare a riposo e se il problema persiste, ci si potrà rivolgere a un oculista che saprà consigliarvi circa una lente che vi servirà in supporto. Per cercare di evitare disturbi di tipo visivo, è meglio lavorare ad una distanza di almeno 50 centimetri allo schermo e con un monitor posizionato in maniera un po' più bassa rispetto alla vista. Anche l'illuminazione della stanza deve essere adeguata e sarà necessario utilizzare, se servono, anche lacrime artificiali per evitare la secchezza al bulbo oculare. In caso di problemi, è sempre bene rivolgersi ad un medico. Nel caso di dolori non solo agli occhi, ma anche più generiche fitte alla testa, potete consultare questo interessante articolo. In quest'altro articolo invece potrete farvi un'idea generale su come avere cura degli occhi, in modo tale da prevenire futuri disturbi e problema di ogni genere.